BOBO PICCOLI. OPERA PAVIMENTALE A MOSAICO - PALAZZO DELLE STELLINE

BOBO PICCOLI
OPERA PAVIMENTALE AL PALAZZO DELLE STELLINE, MILANO

1973-1978
Seminato in marmi policromi
Quadriportico del piano terreno e piani superiori

L'opera pavimentale a mosaico realizzata da Bobo Piccoli (Augusto Piccoli, 1927 – 1981) è tra gli esempi più significativi della ricerca dell'artista in cui i progetti per l’architettura procedono di pari passo con la pittura in una tensione creativa orientata all’unità delle arti. In quest’opera, realizzata tra il 1973, come reca la firma con la data impressa sul pavimento all’ingresso del palazzo, e conclusa nel 1978, la visione dell’artista assume una dimensione ambientale che connota l’intero palazzo, dagli spazi del piano terreno affacciati sul chiostro, ai piani superiori. 

I motivi iconografici, zoomorfi e fitomorfi di questo pavimento sono gli stessi che si ritrovano in quadri e disegni degli anni Settanta dell’artista. Piante, foglie, fiori, uccelli hanno un chiaro riferimento alla figurazione surrealista, ma anche ai mosaici della Grecia classica. 

Dello stesso autore sono conservati al Museo del Novecento nove dipinti degli anni ’60 dalla collezione Boschi Di Stefano.

L'opera è stata oggetto di attento ed imponente restauro conservativo, concluso nel gennaio 2015, che le ha restituito nuovo splendore, rendendo la storica sede della Fondazione un luogo unico e pieno di facino. Architettura storica e ricerca pittorica si fondono in una tensione creativa orientata all’unità delle arti. 
Scopri la storia di quest’opera d’arte e le fasi del restauro nel VIDEOFOCUS ON LINE che ripercorre la tecnica e la visione dell’artista nel realizzare questa opera ambientale, celebrando la figura di Bobo Piccoli.

 

tempistica: