MARINELLA SENATORE. APPUNTI PER UNA RIVOLUZIONE || POSTICIPATA A GIUGNO 2020

16/06/2020

Fondazione Stelline torna protagonista del panorama artistico internazionale con la prima personale a Milano di Marinella Senatore, “Appunti per una Rivoluzione”.
 

Lo spazio espositivo verrà attivato da una serie di nuovi lavori site-specific, prodotti dalla Fondazione Stelline e realizzati appositamente per lo spazio espositivo: installazioni luminose, opere interattive, sculture tessili, wall paper, pitture murali, collage e disegni che trattano tematiche sociali come l’emancipazione, l’uguaglianza, i sistemi di aggregazione e le condizioni lavorative.
La pratica artistica di Marinella Senatore è inclusiva e relazionale ed esplora diverse forme di resistenza urbana, politica e sociale. Le sue opere visivamente pop, spesso mediate dalla cultura popolare del mezzogiorno, comprendono performance corali, musica, video, fotografia, collage, disegno e scultura.
 

In occasione della mostra l’artista metterà in scena nel Chiostro della Magnolia, una performance che ha per tema la resistenza urbana, il femminismo e la cultura underground.
Un’esperienza corale, unica nel suo genere, in cui convivono elementi della subcultura urbana con la musica classica e il balletto.
Le opere di Marinella Senatore, visivamente intense e concettualmente potenti, vogliono provocare non solo emozioni ma anche riflessioni nei visitatori.
 

La mostra nasce dalla convinzione che i musei e le istituzioni culturali del XXI secolo non possano disinteressarsi alle sfide sociali e politiche della società di cui fanno parte.
 

"Marinella Senatore. Appunti per una Rivoluzione", ideata e realizzata dalla Fondazione Stelline, a cura di Paola Ugolini, e con il patrocinio di Regione Lombardia e Comune di Milano, è uno degli highlight della Milano Artweek 2020 ed è inserita nel palinsesto civico “I Talenti delle Donne”.